B&B Lecce, un caso di studio SEO

Vorrei analizzare insieme a voi un caso di SERP abbastanza competitiva a mio avviso, nel settore turistico.
La parola chiave in questione è “B&B Lecce”, con oltre 10 milioni di risultati, di cui parecchi portali anche locali, abbastanza Google Places, e tanti domini a chiave semi esatta che inquinano non poco.

b&b lecce risultati ricerca

La domanda è questa, con una SERP così “inquinata” come difendersi e farsi strada?

Questo post è anche un test per capire sino a che punto è possibile raggirare Google e stabilire se esiste o no un criterio per posizionare una keyword localmente molto richiesta.

Cominciamo col dire che B&B Lecce è molto quotata soprattutto in questo periodo dell’anno, analizzando le prime 10 posizioni vediamo come la chiave nel dominio è presente solo in un paio di occasioni mentre i restanti hanno scelto di puntare sul nome dell’attività più una componente geografica, nella fattispecie la città Lecce.

Grande parte dei risultati di ricerca è giustamente dedicato a Google Places, di cui in un settore come questo se ne beneficia e non poco, quindi direi ottima scelta quella della local SEO, rende visibili sulla mappa, che chiunque di noi nella scelta della meta per le vacanze guarda, e permette di scalzare qualche concorrente di troppo.

Quale è il segreto allora di questo successo?

Battere la concorrenza non è semplice, in settori molto competitivi come quello turistico è ancora peggio, ciò che evince da un’analisi dei backlinks di questa SERP è che più di qualcuno ha abusato di anchor text a chiave secca come “B&B Lecce” oppure “bed and breakfast Lecce”.
Ancora una volta sembrano predominare le strategie di backlinks più audace o migliore, a dir si voglia, in barba alle novità introdotte da Google Penguin, e senza pensare alla qualità dei contenuti.

backlinks b&b lecce

Gran parte di quei siti non hanno baklinks rilevanti, per intenderci tematici o ricavati in modo naturale, molti sono presenti nel footer o nelle sidebar, come tanto tempo fa.

In conclusione, a mio modesto parere, pare che i fattori che influenzano il posizionamento siano così ripartiti:

  • 55% backlinks
  • 20% local SEO
  • 10% nome a dominio
  • 10% contenuti
  • 5% ottimizzazione meta tag

Ovviamente questa è la mia modesta analisi che continuerò ad approfondire nel tempo, spero possa essere spunto di riflessione e di confronto per tutti voi.

4 Comments

  1. Edyta 16/07/2012
  2. Luca Contaldo 16/07/2012
  3. Eugenio 29/10/2013
    • Luca Contaldo 17/11/2013

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com