Google, siti penalizzati per troppo SEO

Annincio di Google: penalizzati quei siti che ricorrono ad una eccessiva ottimizzazione SEO. Cosa cambierà sul fronte dell’indicizzazione?
Da settimane ormai rimbalza in rete l’annuncio di Matt Cuts di cui posto un estratto:

“Normalmente facciamo mai annunci sui cambiamenti che stiamo per adottare ma c’è qualcosa su cui abbiamo lavorato negli ultimi mesi e speriamo nelle prossime settimane speriamo di rilasciarlo. L’idea è sostanzialmente quella di cercare di livellare il terreno di gioco, perciò tutte quelle persone che hanno fatto, per mancanza di una parola migliore, un uso eccessivo di tecniche per il posizionamento e quindi stanno abusando del loro Seo, rispetto alle persone che stanno facendo grandi contenuti e cercano di fare un sito fantastico, stiamo cercando di livellare le condizioni portandole a parità. Stiamo cercando di rendere GoogleBot più intelligente, e provare a rendere il nostro concetto di rilevanza più adattabile, in modo tale che se la gente non fa SEO allora siamo in grado di gestirlo. E stiamo anche cercando tutte quelle persone che ne abusano, che usano troppe keywords in una pagina, che scambiano troppi link, o qualsiasi altra cosa che stanno facendo per andare oltre quello che normalmente ci si aspetterebbe. Abbiamo molti ingegneri nella mia squadra che stanno lavorando su questa attività in questo momento.”

Come volevasi dimostrare, Google è in continua evoluzione e segue sempre una direzione unica, verso gli utenti che ricercano. L’algoritmo così modificato porterà a valorizzare quei siti con contenuti aggiornati, originali e utili, mentre tralascerà chi abusa di tecniche SEO per aumentare il posizionamento, senza offrire un servizio utile all’utenza.

Non dimentichiamo che Google nasce come motore di ricerca, e come tale la sua prima funzione è dare un risultato quanto più attinente possibile a chi effettua una domanda. Questa novità cambierà non poco l’approccio al SEO, ma in compenso aumenterà la user experience, ma sopratutto il modo di vedere e di utilizzare un sito inernet.

Come dico sempre a voi le tastiere!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com