Importanza del nome a dominio in una strategia SEO

La scelta del nome a dominio, per molti è il fulcro della strategia SEO, ma è realmente così?

In alcuni settori è innegabile che esso possa fare la differenza, esempio il turismo, avere la fortuna di acquistare un nome a dominio tipo “hotel Rimini” potrebbe darvi una spinta in più nella scalata ai risultati di ricerca. La storia però ci ha anche mostrato esempi come “Wikipedia” o Google, che pur non avendo nulla di familiare nel nome sono diventati icone mondiali.

Come scegliere allora un nome a dominio SEO friendly?

  • Iniziamo col dire che corto e identificativo è il mix giusto che alla lunga vi darà un concreto ritorno.
  • Non esasperiamo il nome a dominio, non è necessario inserirvi tutte le keyword per cui vogliamo posizionarci, una ne basta e avanza.
  • Scegliamo un nome composto, pensare che qualcuno possa cercare per singola parola chiave su Google è una pazzia, quindi diamo qualche informazione in più a chi ci cerca.
  • Versatilità, non leghiamo il nome a dominio ad un solo singolo concetto, alla lunga potrebbe essere controproducente; se registrassimo ad esempio un nome contenente una keyword molto ricercata, saremmo sicuramente in prima pagina in poco tempo, ma se quella parola chiave di colpo non valesse più nulla in termini di ricerca, scivoleremmo giù senza poter far nulla; questo per dire che il nome a dominio è solo la punta di una strategia SEO.

E dopo le novità di Google Penguin appena introdotte?

Questo, è un fattore da non sottovalutare, il nuovo algoritmo infatti non vede di buon occhio tutti quei domini forzatamente SEO, ovviamente è un dato da prendere ancora con le pinze, non è applicato sempre, altrimenti ad oggi metà dei risultati di ricerca mondiali sarebbero stravolti, però è pur vero che Google da ora in avanti osserverà l’andamento di questi nomi a dominio che potrebbero essere soggetti a spiacevoli penalizzazioni.

In definitiva il consiglio che mi sento di dare è quello di non curarsi molto, se non strettamente necessario, del nome a dominio, quel che conta è l’intero sito web, come è strutturato e i contenuti che riporta, in fondo un dominio può essere perfetto quanto si vuole, ma se non è sorretto da un buon sito internet resta un corpo senza un’anima.

7 Comments

  1. evolution 15/06/2012
  2. Bruno 14/07/2012
  3. Luca Contaldo 15/07/2012
  4. seoTester 17/07/2012
  5. Luca Contaldo 17/07/2012
    • seoTester 19/07/2012
      • Luca Contaldo 19/07/2012

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com