SEO per YouTube: come posizionare un video sul social

Hai mai pensato che, forse, se i tuoi video su YouTube fanno poche visite è colpa anche del loro posizionamento? Proprio così: la SEO per YouTube può essere importante esattamente come per un sito web. Come si fa SEO su YouTube? Ecco qualche dritta!

Titolo

Prima di tutto, il titolo. Anzi, prima ancora, bisogna individuare la keyword principale per cui si vuole posizionare la propria clip e una serie di correlate. Si consiglia di scegliere una parola chiave di lunga coda (ad esempio una frase o una long tail del tipo “come fare per…”). Le parole chiave devono essere individuate in maniera realistica, scegliendo una stringa che possa essere ricercata dagli utenti ma che allo stesso tempo non sia eccessivamente competitiva.

La parola chiave primaria deve essere inserita all’inizio del titolo del file video prima che esso venga caricato sul proprio canale e anche come inizio del titolo del video che apparirà online.

Descrizione

YouTube permette di inserire un’ampia descrizione a integrazione del video: utilizzatela per inserire almeno 300 parole, utili a fornire informazioni utili a integrazione del contenuto inserendo anche una serie di ricorrenze della keyword principale e delle correlate. Cercate il giusto equilibrio tra scrittura SEO ottimizzata e intento informativo reale e funzionale all’utente.

Scelta dei tag

Allo stesso modo, la scelta dei tag riveste un ruolo chiave. L’approccio migliore è quello che punta a un giusto mix tra tag generica e tag specifiche, coerenti con il contenuto e con il target cui ci si rivolge.

Annotazioni

Le annotazioni inserite all’interno del video servono per spingere l’utente a un’azione ma sono utili anche per mantenere online l’interesse dell’utente. Attraverso di esse, potete rimandare lo spettatore sul sito, invitarlo a visionare altri vostri contenuti, a commentare o a inserire un like.

Condividete il video

Una volta online, il video deve essere sorretto da una struttura di web marketing: condividete il video sul sito aziendale, scrivete un articolo apposito sul blog, postatelo su tutti i canali social. Ancor più efficacemente, richiamate l’attenzione degli influencer: se il video è interessante, probabilmente decideranno di ripostarlo e di dare visibilità al vostro operato. Una strategia di produzione video aziendali non si alimenta da sola ma necessita di una struttura digitale efficiente in ogni aspetto.

Thumbnail

Anche la thumbnail, ovvero l’immagine di copertina, ha un ruolo importante per le view: scegliete un’anteprima accattivante, capace di incuriosire ma badate a non creare false aspettative tra gli utenti.

Non bloccare i commenti

I commenti sono una risorsa in ambito SEO: mantengono la pagina aggiornata e dinamica e possono essere involontarie fucine di nuove parole chiave, acquisite in modo naturale e regolarmente scansionate dai robot dei motori di ricerca (specie quelli di Google, cui appartiene YouTube).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com